COPPA TOSCANA: LA PRIMAVERA AMARANTO CALA IL POKER CONTRO IL SAN MINIATO

Selfie Primavera ACF AREZZO

AREZZO- Giunge l'ora del riscatto anche per la Primavera Amaranto che, in una partita brillante e decisamente a senso unico, riesce ad espugnare San Miniato calando un poker a regola d'arte alla formazione senese.

Un risultato di tutto rispetto, raggiunto in trasferta su un campo davvero difficile, permette dunque alla giovani amaranto del tecnico Francesco Goretti di rimettersi in sella in vista dei prossimi impegni della Coppa Toscana intitolata a Carlo Nesi, un torneo che, stagione dopo stagione, sembra farsi sempre più complesso e competitivo. Grazie alla doppietta di Miriam Perricci e alla rete di Francesca Mazzini, le aretine chiudono il primo tempo 3-0 mettendo in cassaforte l'incontro. La ripresa lascia invece spazio ad un vero e proprio spettacolo calcistico: un match brillante, giocato con grande determinazione e ricco di occasioni da gol. Il quarto gol, che porta la firma di Carolina Paganini, è soltanto la ciliegina sulla torta di un match in cui l'Arezzo ha dimostrato, a più riprese, la propria superiorità tecnica.

"Sono molto soddisfatto della tenace prestazione messa in campo dalle ragazze- spiega il vicepresidente Massimo Tucci.- La sconfitta della scorsa settimana contro l'Empoli ci aveva visto penalizzati da alcuni episodi di dubbia natura che non avevano tuttavia oscurato le potenzialità di una squadra che, dall'inizio dell'anno ad oggi, ha fatto grandi passi in avanti sia dal punto di vista tecnico che sotto il profilo dell'approccio alla gara. Contro il San Miniato la nostra Primavera è salita in cattedra e per le nostre avversarie non c'è stata storia. Adesso però occorre continuare a lavorare per poter portare in cascina anche il prossimo match che ci vedrà impegnati sul campo della lucchese Libertas"

Domenica amara invece per il team Giovanissime che, tra le mura amiche del campo "Roberto Lorentini" di Pescaiola, cadono contro le avversarie fiorentine del Rinascita Doccia.