IL COLLEGIO DI GARANZIA DEL CONI RIPORTA I CAMPIONATI NAZIONALI DI CALCIO FEMMINILE SOTTO LA FIGC

Logo FIGC

AREZZO- Torna definitivamente sotto l’egida della Figc la gestione dei campionati di serie A e serie B di calcio femminile. Ufficializzata nella serata di venerdì 7 settembre, la sentenza del Collegio di Garanzia del Coni ha infatti ripristinato la divisione di competenze profilatasi ad inizio estate prima che, a fine luglio, la Corte Federale d’Appello decretasse il ritorno della massima serie e della categoria cadetta tra le fila della Lega Nazionale Dilettanti. Accettando il ricorso della Figc, il Collegio di Garanzia ha pertanto consegnato l’organizzazione dei campionati nazionali proprio alla Federazione così come auspicato dalle società, dagli staff tecnici e dalle stesse calciatrici, rispettivamente supportati dall’AIC e dall’AIAC.

Ecco di seguito il comunicato congiunto redatto dai club di serie A e di Serie B all’indomani di quella che si può definire, su tutti i fronti, una grande vittoria del calcio femminile di fronte al Coni: “Le diciotto società di calcio femminile A.S. Roma, A.C.F Arezzo, Hellas Verona Women, A.S.D Castelvecchio, A.S.D Femminile Inter Milano, A.S.D Mozzanica, A.S.D Pink Sport Time, C.F Florentia, F.C Juventus, Fiorentina Women’s F.C, Lady Granata Cittadella, S.S Zaccaria, Sassuolo Calcio Femminile, S.S Roma Calcio Femminile, Empoli Ladies, Chievo Verona Valpo, U.P.C Tavagnacco, Genoa Women ringraziano gli avvocati Salvatore Civale e Flavia Tortorella per la loro professionalità e l’egregio operato svolto, e accolgono con grande soddisfazione ed entusiasmo la decisione del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI che stabilisce l’inquadramento della Divisione Calcio Femminile sotto l’egida della FIGC. Le Società auspicano inoltre il rapido avvio delle riforme invocate, e da lungo tempo attese, per il bene dello sport in generale e del calcio femminile in particolare.”

E mentre il calendario del prossimo Campionato di serie A (in partenza il prossimo 22 settembre) è stato diramato poche ore dopo la pubblicazione della sentenza, occorrerà attendere ancora qualche giorno per conoscere i dettagli del nuovo campionato cadetto a girone unico che, scongiurata l’ipotesi dello sciopero ad oltranza, prenderà presumibilmente il via domenica 14 ottobre. Slitta invece di una settimana la Coppa Italia che, pur vedendo rimanere intatta la formula dei triangolari, inizierà domenica 16 settembre con una settimana di ritardo rispetto a quanto comunicato nel corso dell’estate. Inserita nel girone eliminatorio n. 2 insieme alle retrocesse Empoli Ladies e al Castelvecchio, la prima squadra amaranto di mister Lorenzini inaugurerà la propria stagione affrontando subito l’impegnativa trasferta in territorio empolese.

“Quello che è successo ieri è da considerarsi un traguardo storico per il calcio femminile italiano- spiega la presidente amaranto Chiara Tavanti.- Siamo davvero entusiasti della sentenza emessa dal Coni e spero che questo sia solo il punto di partenza per un ulteriore sviluppo del movimento a livello nazionale. Il ritorno sotto l’egida della Figc avrebbe rappresentato un’inversione di marcia decisamente significativa e avrebbe rischiato di vanificare quanto di buono conquistato negli ultimi anni a livello gestionale, di visibilità e di legittimazione all’interno del variegato universo calcistico. La grande unione d’intenti tra tutte le società di serie A e di serie B rimaste coinvolte in questa spiacevole vicende è stato il motore che ci ha permesso di vincere una battaglia che, per quanto ci riguarda, poteva avere soltanto un esito. Adesso possiamo guardare avanti ed affrontare la nuova avventura sul rettangolo verde finalmente sereni, nella speranza che le riforme fino ad oggi auspicate possano presto diventare realtà concrete.”

Arezzo, 8 settembre 2018