La Storia

La società ACF Arezzo a.s.d è affiliata alla Figc dal 1981 e, ad oggi, rappresenta l’unica realtà calcistica al femminile della città di Arezzo oltre a vantare una delle più datate matricole federali del panorama italiano. Fin dalla fondazione, il suo obiettivo è stato quello di portare il calcio femminile nel capoluogo diffondendone i valori e la cultura sia nel proprio territorio di riferimento che fuori dai confini dello stivale. Indimenticabile la partecipazione aretina ai tornei internazionali di Mastricht, Parigi e Barcellona, e all’Easter Cup di Praga che hanno fruttato alle amaranto tre vittorie e quattro medaglie d’oro.

Nel 2003 lo storico presidente Egidio Scaccini passa il testimone a Massimo Tucci che, alla sua prima esperienza dirigenziale, si ritrova tra le mani una grande responsabilità: l’avanzamento di una prima squadra militante in Serie C e di un settore giovanile in costante crescita. Ed è proprio la formazione delle Giovanissime Regionali che, nella stagione 2003/2004, regala a Tucci la sua prima vittoria da presidente. Maturate negli anni, quelle stesse piccole calciatrici, hanno finito per ricoprire ruoli importanti nelle categorie superiori andando a lottare tra le fila della Serie C per mantenere posti di metà classifica. La svolta arriva nella stagione 2009/2010, quando l’Arezzo Calcio Femminile riesce ad agguantare i vertici della graduatoria chiudendo il Campionato regionale di Serie C sul secondo gradino del podio e staccando il biglietto d’accesso al Campionato nazionale di Serie B Toscana. Grazie agli innumerevoli sforzi e sacrifici della dirigenza e delle stesse ragazze, l’Arezzo riesce a disputare una discreta annata, salvandosi con tre giornate di anticipo. Tuttavia, per mancanza di fondi, le amaranto si vedono costrette a non ripetere l’esperienza e, di comune accordo, fanno ritorno in Serie C. Nel 2012, Massimo Tucci diventa vicepresidente lasciando il massimo incarico a Chiara Tavanti, ex giocatrice amaranto già alla guida della società Free Sisters. Inizia così un processo di rinnovamento e rivoluzione che, partendo dalla creazione della Scuola Calcio arriva ad una costante partnership con l’U.S Arezzo (calcio maschile Lega Pro). Un percorso di crescita sportiva e sociale che ha tagliato il suo primo traguardo ottenendo il ripescaggio in Serie B ad agosto 2016.